Battaglie - articoli in archivio

  • Battaglia di Vouillé

  • Data: 507 Luogo: piana di Vouillè, Poitiers, Francia Eserciti: Franchi e Visigoti Esito: vittoria dei Franchi La Battaglia di Vouillé Per poter raccontare i fatti che hanno contraddistinto questa battaglia tra Franchi e Visigoti, il primo passo è segnare un punto di incontro tra le due civiltà che si sono affrontate in questo scontro. I Franchi, nonostante le nozioni che si possono avere al giorno d’oggi, non nascono dalla Francia, ma hanno origini germaniche. Federati nascenti nella parte occidentale dell’attuale Germania si stanziano nella Francia odierna, espandendosi fino ai territori limitrofi, contribuendo alla creazione di un popolo forte e longevo

  • Battaglia di Cocherel

  • Luogo: vicino Houlbec-Cocherel Data: 16 maggio 1364 Eserciti: Regno di Francia e Regno d’Inghilterra Esito: vittoria francese Miniatura con rappresentazione della battaglia di Cocherel La Battaglia di Cocherel Questa interessante battaglia viene annoverata all’interno dell’eterna epopea bellica chiamata Guerra dei cent’anni (1), un scontro tra Inghilterra e Francia che segnò profondamente la storia nel suo complesso. Nello specifico, questa schermaglia si ritiene essere relativamente importante per il proseguo dell’intera guerra, tanto da portare alcuni studiosi a proporla come snodo per la successiva Guerra carolina (2), seconda fase della guerra centenaria. Non solo i due Regni principali, si vogliono contendere questa

  • Battaglia dell’Eurimedonte

  • Luogo: fiume Eurimedonte (Turchia) Data: 466 a.C. Eserciti: poleis delio-attiche e Impero Persiano Esito: vittoria delle poleis Mappa della situazione iniziale al momento della terza invasione persiana Confondersi è facile quando si parla di nomi che reiteratamente compaiono nella mitologia greca o anche nella storia documentata. Eurimedonte, è proprio uno di questi nomi. Anche se è certo che, per ovvie ragioni, ci si riferisca al fiume teatro della battaglia campale dove Cimone (1) raggruppò le poleis (2) per affrontare la marea di Persiani giunti in terra greca, viene sicuramente spontaneo indicare gli altri omonimi soggetti come facenti parte di un

  • Campi Catalunici: ultima grande battaglia di Roma

  • L’ultima grande battaglia di Roma: i Campi Catalunici I segni dell’inesorabile decadenza romana Dall’età di Marco Aurelio e Commodo l’inizio del declino dell’impero romano fu lento ma inarrestabile. Con la battaglia di Adrianopoli del 378 d.C. la parte occidentale dell’impero entrò in un’agonia sempre più evidente che culmina con l’occupazione gotica alla fine del IV secolo d.C. fino alla definitiva caduta, con la deposizione di Romolo Augustolo, nel 476 d.C. Questa sorta di male inguaribile inizia nel 455 d.C. con la morte dell’ultimo esponente della dinastia teodosiana, Valentiniano III e del patricius et magister militum Ezio, l’ultimo dei grandi condottieri

  • Prima guerra punica: battaglie

  • Roma e Cartagine: potenze del Mediterraneo Quando Pirro abbandonò l’infelice campagna in Sicilia per andare incontro alla ben nota sconfitta di Benevento, pare che abbia detto, quasi fosse una preveggenza: “Quel campo di battaglia per romani e cartaginesi lo lascio dietro di me”. In quel momento, era il 275 a.C., Roma ancora non aveva inglobato nella sua sfera d’influenza le città della Magna Grecia e perciò il contatto-scontro con Cartagine non si era sentito necessario, anzi al contrario, tramite una serie di trattati (il primo risaliva già in epoca regia), le due città avevano sempre mantenuto rapporti pacifici. Ma l

  • Battaglia di Qadesh

  • Luogo: Qadesh, nei pressi del fiume Oronte Data: 1275 a.C. Eserciti: Egizi e Ittiti Esito: vittoria degli Egizi Stilizzazione dell’attacco ittita all’accampamento di Ramesse II Quanto riportato all’interno della descrizione su luogo, data, eserciti e esito, non è propriamente esaustivo né tantomeno completo. La documentazione che abbiamo di questa battaglia risulta essere molto completa e per i poemi tramandati nei secoli, questo scontro è il primo della Storia antica a divenire oggetto di studi grazie ai molteplici documenti. L’unico problema di questi documenti (quattro per la precisione), il Poema di Qadesh (1), il Poema di Pentaur (2), il Bollettino di

  • Battaglia di Ampsicora e Hosto

  • Luogo: Sardegna Data: 216-215 a.C. Parti coinvolte: coalizione di sardo-punici contro i Romani Esito: vittoria dei Romani La Sardegna era divenuta parte dell’impero romano tra il 238 e il 237 a.C. con la conquista ottenuta dal console Tiberio Sempronio Gracco. Da questo momento l’isola sarà teatro di continue rivolte e sollevazioni antiromane. La principale fonte storica che ci parla della battaglia di Ampsicora (o Amsicora) e il figlio Hosto (o Osto o Josto) contro i Romani è l’opera di Tito Livio “Ab urbe condita”, il quale però si rifà all’annalista Valerio Anziate (si ricorda però che quest’ultimo era una fonte

  • Battaglia dei Campi Catalunici

  • Luogo: Châlons-en-Champagne, vicino a Troyes Data: 20 giugno 451 Eserciti: Romani e Unni Esito: Vittoria romana Incontro di Papa Leone I con Attila alle foci del Mincio; Francesco Borgani, 1614. La battaglia svoltasi presso la pianura della regione settentrionale della Francia, risulta essere uno di quegli eventi che sanciscono spaccature profonde nell’itinerario della storia fino ai giorni nostri; dei punti di non ritorno, possiamo dire, che segnano indelebili le vicissitudini future e le tradizioni che ancor oggi ci vengono presentate. La documentazione su questo scontro è relativamente vasta, ma il nome dei documentaristi latini, scrittori ed evidenziatori delle vicende tra

  • Battaglia di Colchester

  • Luogo: Camulodonum (odierna Colchester) Data: 60 d.C. Eserciti: Celti e Romani Esito: vittoria dei Celti Ubicazione di Colchester A differenza di altre battaglie che hanno contraddistinto le sorti della storia, che hanno intaccato la potenza di un popolo, o addirittura annientato un’intera dinastia, questa schermaglia viene resa interessante da alcuni aspetti fini a se stessi che partono e si chiudono in tre giorni. La prima interessante questione riguarda senza dubbio il comandante vincitore, Budicca (1), regina dei Celti e dei Britanni che riuscì nell’opera di raggruppamento delle tribù della Britannia e della Gallia, e di alcune zone germaniche, per lavare

  • Battaglia di Valencia

  • Rappresentazione della battaglia di Valencia Luogo: Valencia Data: 15 giugno 1094 Eserciti: Cristiani e Musulmani almoravidi Esito: vittoria dei Cristiani La storia di questa città è stata contraddistinta da innumerevoli scontri, lotte interne, schermaglie tra Musulmani e Cristiani, con gli uni a chiedere aiuto anche in Africa e gli altri a fondersi con contingenti dei primi per affrontare un nemico comune. Valencia nella sua storia finì persino in fiamme, distrutta dagli stessi abitanti, ben due volte. Una proprio in seguito alla morte di Rodrigo Diaz de Bivar (1), cinque anni dopo la fine della contesa che andrò a descrivere. Per