Ricerca & studi - articoli in archivio

  • Italia – Tribù nomadi dall’Asia giunsero in Italia già nel 200 d.C.

  • Da uno studio svolto da una ricercatrice canadese sembra che le popolazioni asiatiche giunsero in Occidente già nel 200 d.C. La scoperta è stata effettuata analizzando del DNA sulle spoglia umane trovate nell’area archeologica di Vagnari (Bari). Dalla ricerca, che verrà presentata a un convegno che si terrà a Oxford e pubblicata sul “Journal of Roman Archaeology”, risulta che il venti per cento delle persone trovate nelle tombe riesumate non era originario del luogo e almeno uno giungeva dall’Asia orientale.

  • Gran Bretagna, Londra – Ostriche, granchi e frutta secca per gli spettatori di Shakespeare

  • Al posto dei pop-corn gli spettatori di Shakespeare mangiavano granchi, ostriche e frutta secca. La scoperta è stata effettuata dagli studiosi britannici Pat Miller e Julian Bowsher che hanno recentemente pubblicato per il Museo di Archeologia di Londra uno studio sui reperti biologici ritrovati nel terreno intorno all’area dove si trovava il Rose Theatre, famoso teatro dell’epoca di Marlowe e Shakespeare, sulla sponda sud del Tamigi.

  • Italia, Angera – La Tana del Lupo svela frequentazioni paleolitiche

  • La Tana del Lupo, grotta non accessibile al pubblico, sita sul pendio che porta alla Rocca Borromeo di Angera, svela tracce umane risalenti al Paleolitico finale, ovvero a un periodo compreso fra 20 mila e 12 mila anni fa. Il sito archeologico, conosciuto anche come Antro di Mitra, era già noto per la scoperta di reperti archeologici di epoca preistorica e di età romana, ma non era mai stato sottoposto a ricerche scientifiche sistematiche.

  • Italia, Lucca – La città medievale raccontata dalle ossa degli animali

  • In epoca medievale Lucca venne afflitta da due gravi carestie e oggi le ossa degli antichi animali ci narrano la storia di quei momenti oscuri e drammatici della sua storia. Infatti, le indagini svolte sui reperti osteologici animali scoperti nel sito archeologico di Palazzo Poggi, nel cuore di Lucca, hanno permesso agli studiosi di ricostruire uno spaccato della vita medievale del comune.