Gli impieghi dell’oro

L’oro è il metallo più utile del pianeta grazie alle sue proprietà variabili. La lucentezza ha portato al suo utilizzo come gioielli. Il metallo può anche essere usato per le leghe, pressato in lamine sottili e trafilato. Di seguito sono riportati solo alcuni dei molti usi dell’oro.

Utilizzo in gioielleria

Questo metallo è stato utilizzato come gioielleria fin dai tempi degli antichi egizi. Oggi l’oro è ancora usato allo stesso modo. Quasi l’80% di tutto l’oro riciclato o estratto è destinato ad usi ornamentali. Il maggior produttore nel 2017 è stata la Cina, seguita dall’Australia. Gli Stati Uniti sono al terzo posto. La metà della produzione globale è usata per i gioielli. L’Italia possiede la terza riserva aurifera del mondo pari a 2451 tonnellate. Secondo Mario Draghi questa riserva di sicurezza fornisce un’adeguata protezione contro le fluttuazioni del dollaro, la moneta degli scambi.

L’oro nella finanza e nell’economia

Il metallo è stato utilizzato anche come forma di denaro o di scambio. Le prove dimostrano che l’oro è stato utilizzato nelle transazioni finanziarie oltre 5000 anni fa. Antiche civiltà usavano pezzi d’oro grezzi e poi lavorati in monete. Le monete d’oro erano quelle di maggior valore e veniva stabilito un tasso di cambio con l’argento, un rapporto particolare. L’economia romana si reggeva proprio nel rapporto tra le leghe, l’argento e l’oro.

Il fascino dell’oro è la sua desiderabilità e rarità. I lingotti d’oro sono stati spesso utilizzati come copertura valutaria di sicurezza. Questa pratica continua ancora oggi. Molti paesi hanno riserve d’oro. L’Italia possiede la terza riserva aurifera del mondo pari a 2451 tonnellate. Secondo Mario Draghi questa riserva di sicurezza fornisce un’adeguata protezione contro le fluttuazioni del dollaro, la moneta degli scambi. L’oro è contrattato anche sul mercato delle materie prime.

Utilizzo in arredamento

Anche se viene usato molto meno rispetto all’epoca delle grandi monarchie nazionali, l’oro può essere lavorato in foglie, per creare cornici e ornamenti, stampe e mobili. Il metallo è malleabile, lavorabile alla perfezione e appiattito fino a uno spessore minimo, conservando di fatto le sue qualità.

Pigmentare il vetro

L’oro è anche usato nella creazione di vetro, di solito come pigmento. Il risultato finale è una vivace tonalità di rubino. Alcune aziende utilizzano il metallo per produrre vetro speciale per dei processi di climatizzazione molto complicato.

Ma generalmente una piccola quantità viene diffusa nel vetro. La radiazione solare è diretta verso l’esterno, mantenendo il calore verso l’esterno e l’interno fresco. Il contrario avviene durante l’inverno. Il calore viene proiettato all’interno dell’edificio, mantenendolo caldo.

Uso nei trofei e nelle corone

L’oro è il metallo della medaglia principale, sinonimo di trionfo. In oro massiccio è la versione originale della Coppa del Mondo del campionato mondiale di calcio. L’oro viene usato anche come metallo principale delle corone dei reali del mondo e di quelle storiche appartenute un giorno alle monarchie del passato.

L’oro viene impiegato nella tecnologia spaziale

Nonostante l’alta duttilità e malleabilità, l’oro è lavorabile e resiste alle sollecitazioni più invasive, per questo è un metallo principe della tecnologia spaziale. Il metallo viene utilizzato in circuiti come connettore e conduttore. Contribuisce alla stabilizzazione della temperatura e alla riflessione della radiazione infrarossa. Se l’oro non viene utilizzato, il calore si accumulerà sulle aree di colore scuro generando surriscaldamento. La stessa visiera degli astronauti è rivestita da una quasi impercettibile pellicola d’oro che serve a proteggere la pelle del viso e gli occhi dalle radiazioni solari.

L’oro è impiegato anche in medicina

Nel trattamento del cancro, le particelle di isotopi dell’oro radioattivo sono fissate nei tessuti e utilizzate come fonte di radiazione. Le iniezioni di aurotioglucosio aiutano a trattare l’artrite reumatoide. L’oro viene anche applicato nei dispositivi di sostegno alla vita e in alcune forme di diagnosi medica. Le iniezioni di aurotioglucosio aiutano a trattare l’artrite reumatoide. L’oro viene anche applicato nei dispositivi di sostegno alla vita e in alcune forme di diagnosi medica.

L’oro viene usato in odontoiatria

Le leghe auree sono necessarie per apparecchi ortodontici, ponti, corone e otturazioni. L’oro è costoso, ma è usato perché è insostituibile Quando si tratta di prestazioni ed estetica, è il migliore tra i metalli. È inoltre anallergico e chimicamente inerte. Vi sono prove che l’oro è stato utilizzato in questo modo dal 700 a.C. I primi dentisti si affidavano ai collegamenti in oro per garantire la sostituzione dei denti.

Nell’hardware dei computer

Computer portatili, computer desktop e altri gadget elettronici hanno tutti componenti in oro. Questi dispositivi richiedono una trasmissione delle informazioni precisa e rapida. I computer hanno bisogno di un buon conduttore, e nessun altro metallo lo fa così come l’oro. I connettori sono placcati in oro galvanizzato. Nichel e altri metalli sono uniti in lega per una maggiore resistenza.

L’uso nell’elettronica

Poiché l’oro è un conduttore così efficiente, è ampiamente usato in elettronica. I componenti elettronici allo stato solido sono soggetti ad appannamento e corrosione. L’oro può trasmettere la corrente elettrica senza il rischio di corrosione. Il metallo è utilizzato nelle parti elettroniche per la sua affidabilità: in strisce di collegamento, fili di collegamento, giunti saldati e contatti relè.

Tracce d’oro si trovano nelle unità del sistema di posizionamento globale (GPS), nei calcolatori degli assistenti digitali personali e nei telefoni cellulari. Anche i televisori si affidano all’oro. Difficile non trovarlo in elettronica.

Autore dell'articolo