Pompei. Casa della Fontana Piccola

Pompei, casa della Fontana Piccola

La Casa della Fontana Piccola a Pompei è una domus che nasce dall’unione, nel 100 a. C., di due abitazioni.

La fontana che attribuisce il nome alla casa è qui collocata tra grandi pitture di paesaggi che adornavano le pareti del giardino circondato da un piccolo peristilio. Quest’angolo era ben visibile dall’atrio e dal tablino, posto in modo cioè che anche dalla strada la fontana potesse essere vista.

La fontana è mosaicata e realizzata con tessere in pasta vitrea e conchiglie. La sua struttura è a edicola con nicchia al centro. La bocca da cui proviene l’acqua è una maschera in marmo di Sileno. Due calchi sostituiscono le originarie statuette di un amorino e un pescatore. Da rilevare anche il tablino nel cui gradino troviamo un rilievo con il volto di Zeus-Ammone.

Da ricordare gli affreschi in quarto stile nell’ala che si trovano a destra del tablino e in un ambiente a sinistra dell’ingresso dove si possono ammirare paesaggi sacrali su fondo bianco.

Galleria fotografica della Casa della Fontana Piccola

La galleria fotografica oltre a varie immagini della fontana che assegna il nome alla casa, presenta anche immagini dell’esterno dell’abitazione e dell’atrio oltre agli affreschi con le vedute.

Immagini

Autore dell'articolo
Tags: