archeologia orientale - articoli in archivio

  • Turchia, Yumuktepe – Studiosi italiani scoprono due crani ittiti

  • Un’equipe di studiosi italiani afferenti all’Università di Lecce ha scoperto in Turchia una coppia di teschi umani.

  • Turchia, Pamukkale – Scoperta una statua alta 4 metri

  • Una squadra di archeologi del Cnr ha recentemente effettuato una scoperta eccezionale a Hierapolis, città turca oggi conosciuta col nome di Pumukkale.

  • Inghilterra – I primi addomesticatori di cavalli vissero 5500 anni fa

  • Uno studio dell’archeologo inglese Alan Outram (University of Exeter) ha dimostrato che l’allevamento dei cavalli da parte dell’uomo ha origini lontanissime. Infatti, lo studioso ha provato che l’antico popolo Botai, vissuto in Kazakhstan oltre cinquemila anni fa (3700-3100 avanti Cristo), allevava i cavalli selvatici con sicurezza almeno dal 3500 avanti Cristo, oltre mille anni prima del periodo in cui, fin’ora, si pensava l’uomo avesse iniziato ad addomesticare questi animali.

  • Algeria, Algeri – Nella Casbah riemergono reperti archeologici di ogni epoca

  • Ai piedi della Casbah, nel cuore pulsante della città di Algeri, emergono duemila anni di storia rappresentati da reperti dell’epoca coloniale, ottomana, romana e forse anche punica.

  • Nepal, Kathmandu – Forse ritrovata la testa del dio Toro perduta 4000 anni fa

  • L’antica tradizione epica induista Mahabharata narra che la divinità Kedarnath si trasformò in toro per sfuggire ai fratelli Pandava che lo inseguivano per farsi assolvere dal grave peccato di aver assassinato i loro cento cugini durante una battaglia. I fratelli Pandava, una volta raggiunto il dio Kedarnath, gli tirarono la coda così forte da fargli saltare la testa, che scomparve misteriosamente.

  • Israele, Gerusalemme – Scoperto un calice che sembra il mitico Graal

  • La città vecchia di Gerusalemme custodisce i tesori delle tre religioni monoteiste più importanti: la Tomba di Gesù, la moschea musulmana al-Aqsa, il Muro del Pianto. E l’archeologo britannico Shimon Gibson pensava da diverso tempo che nella città vecchia, nei pressi della Porta di Sion, si trovasse qualcosa di straordinario. E, infatti, l’archeologo ha portato alla luce un calice che presenta un’iscrizione in lingua ebraica o aramaica e risale al I sec. d.C.

  • Turkmenistan – Il Veneto restaurerà il monastero-caravanserraglio appena scoperto

  • Con un costo di circa cento mila euro e un sostegno di quindici mila euro per anno offerto dal Consiglio regionale, il veneziano Centro Studi Ricerche Ligabue si accinge a restaurare il caravanserraglio-monastero sito a Karaba Koshuv (Turkmenistan).

  • Iran, Persepoli – Missione italiana scopre i quartieri popolari

  • Una spedizione archeologica di iraniani e italiani, coordinata dal Professor Pierfrancesco Callieri e dal Dottor Alireza Askari Chaverdi, effettua una straordinaria scoperta in Iran, riportando alla luce le prime testimonianze di Persepoli, città che costituì una delle cinque capitali persiane della dinastia achemenide e che venne costruita in settant’anni, a partire dal 520 avanti Cristo, durante il regno dell’imperatore Dario I.