archeologia sperimentale - articoli in archivio

  • Italia – Nasce il Museo virtuale dell’Iraq

  • Tecniche avanzate e affascinanti nella comunicazione e nella ricezione del patrimonio culturale: queste le premesse del Museo Virtuale dell’Iraq, realizzato grazie all’accordo fra Consiglio Nazionale delle Ricerche e Ministero degli Affari Esteri, che esporrà seimila anni di storia attraverso reperti muniti di schede didattiche, microclip, filmati e carte geografiche interattive.

  • Gran Bretagna – Scoperto un nuovo metodo per datare i reperti ceramici

  • Basandosi sull’utilizzo del fuoco e dell’acqua, un team di scienziati afferenti alle università di Edimburgo e di Manchester, ha elaborato una nuova tecnica per datare i reperti archeologici. Un metodo semplice che contraddice le tecnologie avanzate impiegate dalla scienza moderna ma che sembra essere altrettanto efficiente: infatti, gli esperti spiegano che fuoco e acqua costituiranno i soli due elementi necessari per rivelare precisamente l’età dei resti antichi.

  • Intervista agli operatori del LAM del Museo del Territorio Sa Corona Arrubia

  • In occasione della presentazione dei risultati finali del Progetto TEAM (Territorio e Archeologia Molecolare), tenutasi il 22 maggio 2009 con l’organizzaizone di una giornata evento, presso il Museo del Territorio Sa Corona Arrubia, intitolata DNA. Una catena lunga una vita, abbiamo intervistato per voi gli operatori coinvolti in questa iniziativa.

  • Intervista ad Alessandro Pacini

  • Alessandro Pacini, laureato in lettere, è orafo e vive a Montepulciano (Si); si occupa di ricostruzioni sperimentali e studi di archeometallurgia. Lo abbiamo intervistato per voi.

  • Italia, Viterbo – in mostra la ricostruzione del ciclo produttivo dei profumi in voga nel mondo antico

  • I loro nomi sono quelli delle dee del Monte Olimpo: Afrodite, Artemide, Athena e Hera. Sono i 4 profumi preistorici, formati da acqua, olio d’oliva, coriandolo e pino, mischiati a bergamotto e alloro, menta, mandorla amara e prezzemolo.