necropoli - articoli in archivio

  • Ortucchio (Aq). Scoperto in una tomba il pasto commemorativo del defunto

  • Nel corso dei lavori per la realizzazione di un canale per mettere in sicurezza il versante montuoso, nei pressi di un’area già frequentata durante l’età del Bronzo, ad Ortucchio (Aq), è emersa una necropoli d’età romana scavata completamente nel terreno naturale, formato da un fango sabbioso color ocra di origine lacustre, che ha permesso la costruzione di tombe a camera a una profondità di due metri e mezzo circa.

  • Italia, Ostia. Scoperte casualmente tracce di una necropoli

  • Nel Parco dei Ravennati, ad Ostia Antica, sono state ritrovate le vestigia di una necropoli di età romana nel corso dei lavori svolti da Acea in via Gesualdo per sistemare un nuovo impianto di illuminazione. La necropoli di estendeva lungo un muro ad angolo, di cui è stato ritrovato solo il basamento. Le sepolture ad inumazione e, limitatamente, anche ad incinerazione, sono disposte in maniera caotica, con molteplici riduzioni volontarie per far spazio alle tumulazioni più recenti. Sembra che la necropoli risalga alla seconda metà del primo secolo dopo Cristo, periodo di passaggio tra l’uso del rituale ad incinerazione e

  • Siria – Archeologi italiani scoprono 4 tombe di 4.500 anni fa nel deserto della Palmirena

  • Grazie alla collaborazione tra gli archeologi dell’Università di Milano e dell’Università di Udine con quelli della Direzione generale delle antichità e dei musei di Siria sono stati ritrovati nella parte centro-occidentale della Siria quattro tumuli funerari monumentali databili alla seconda metà del terzo millennio avanti Cristo.

  • Italia, Monsampolo del Tronto (Ap) – Scoperta una necropoli Rinascimentale

  • Nel corso dei lavori di scavo svoltisi per ristrutturare una chiesa di Monsampolo del Tronto (provincia di Ascoli) è stata scoperta una necropoli databile al XVI secolo. I corpi e l’abbigliamento indossato dagli uomini quando vennero sepolti sono stati ritrovati in ottimo stato di conservazione.

  • Italia, Castellaneta – Scoperta una necropoli del IV secolo a.C.

  • Nella zona di Castellaneta (TA) è venuta alla luce una necropoli greca d’epoca ellenistica (dal IV al III secolo avanti Cristo) che presumibilmente faceva parte di un piccolo villaggio rurale. Autori della scoperta i militari del Corpo Forestale dello Stato che hanno avvisato immediatamente la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia che è intervenuta subito per analizzare i reperti e organizzare il completamento degli scavi.

  • Italia, Nocera Terinese – Scoperta la necropoli dell’antica Terina

  • In numerosi volumi dei secoli passati gli archeologi moderni avevano già riscontrato l’esistenza di una necropoli all’estremità settentrionale del Piano di Tirena, presso il comune di Nocera Terinese, tanto che sul territorio vennero organizzate delle verifiche. Oggi è stata finalmente portata alla luce la suddetta necropoli in un’area considerata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio di enorme e indubbio valore storico e archeologico.

  • Italia, Puglia – Scoperta sul Gargano una necropoli con guerrieri del IV secolo a.C.

  • Grazie a un’operazione coordinata dai finanzieri della Compagnia di San Severo a Ischitella (località Monte Civita) è stata recentemente portata alla luce una necropoli databile al IV secolo a.C. che si estende per ottocento metri quadrati.

  • Italia, Modena – riemergono resti d’epoca romana

  • Alcuni giorni fa, Viale Ciro Menotti è stato il teatro di alcuni importantissimi ritrovamenti nel corso di lavori di scavo per la costruzione di interrati in un edificio privato. Infatti, a sette metri di profondità sono stati trovati resti di strutture d’epoca romana appartenenti al suburbio di Mutina, la Modena antica, e a circa 2 metri di profondità è emersa una necropoli d’età tardo-antica.

  • Italia, Rutigliano – Riapre il museo civico archeologico Didonna

  • Chiusa per tre anni a causa di lavori di restauro, finalmente riapre a Rutigliano la sede storica del Museo Civico Archeologico Didonna, sita in piazza XX Settembre. La Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Puglia ha curato l’evento inaugurale costituito dall’esposizione intitolata Giochi e culti oltre la vita.

  • Italia, Vico Equense – scoperte due statue funerarie in onore di una coppia di sposi

  • Nel corso della campagna di scavo condotta presso la necropoli sita in Via Nicotera (Vico Equense) sono venute alla luce due statue funerarie erette in onore di una coppia di sposi. I due monumenti sono stati realizzati in tufo stuccato e sono di certo opera di scalpellini del luogo. Essi rappresentano un uomo e una donna e sono databili all’epoca romana imperiale (primo secolo avanti Cristo), periodo di cui a Vico Equense esistono poche testimonianze.